ParcoPiante in economia 

Piante dai vivai forestali per rinnovare il giardino in economia (o gratis se sei una onlus)

I Vivai forestali regionali, detti anche Centri Vivaistici Forestali Regionali, si occupano della produzione di specie forestali autoctone, arboree ed arbustive. Sono una risorsa preziosa per tutti coloro che vogliono acquistare essenze tipiche del territorio, adatte al proprio clima e paesaggio, senza mettere a rischio la biodiversità. Ma sono una risorsa ancor più preziosa per enti, scuole e associazioni, che possono ottenere piante e alberi gratis. 

Prezzi bassi per i privati, gratis per associazioni ed enti

Per chi vuole creare macchie arbustive, filari oppure acquistare qualche nuovo albero per il proprio giardino, può valer la pena di controllare cosa comprende il catalogo del vivaio forestale della propria regione (soprattutto se abbastanza vicino da poter effettuare personalmente il ritiro, evitando costi di spedizione che potrebbero annullare la convenienza per piccoli ordinativi).

I prezzi variano da regione a regione (così come il catalogo piante), ma sono tutti estremamente competitivi: si va dai pochi centesimi delle talee radicate, ai due euro circa per piante nate da seme con qualche anno di anzianità. Senza contare gli sconti aggiuntivi legati alle grandi quantità.

Da evidenziare soprattutto le iniziative a favore della collettività.

I vivai regionali supportano e sostengono in modo del tutto gratuito le attività didattiche e divulgative del verde. Questo significa che una scuola o una onlus non devono affidarsi necessariamente al buon cuore dei privati per ottenere piante per la celeberrima Festa dell’albero o far fondo alla propria cassa per rinnovare il giardino: basta fare richiesta ai vivai regionali per ottenere le piante gratis.

Oltre a questo, privati, associazioni ed enti pubblici che volessero fare piantumazioni in aree boschive, ripristinare o realizzare ambienti naturali, fare forestazione o diffusione del verde pubblico possono rivolgersi gratuitamente ai vivai regionali (e quindi ci si aspetta che queste voci non gravino sui bilanci comunali o provinciali).

Elenco dei vivai regionali

Visto che ho faticato a trovare una lista esaustiva dei vivai regionali, la riporto a seguire. Le Regioni sono elencate in ordine alfabetico. In grassetto sono evidenziati i vivai che sicuramente erogano i servizi sopra descritti (anche se in alcuni casi le procedure di richiesta sono più laboriose di quanto descritto per la Lombardia).

  1. Vivaio Forestale Regione Abruzzo
  2. Regione Basilicata – limitato ai soli enti pubblici
  3. Azienda Forestale Regione Calabria
  4. Vivaio Forestale Regione Campania
  5. Vivaio Forestale Regione Emilia Romagna
  6. Vivaio Forestale Regione Friuli Venezia Giulia
  7. Vivaio Forestale Regione Lazio
  8. Vivaio Forestale Regione Liguria
  9. Vivaio Forestale Regione Lombardia
  10. Vivaio Forestale Regione Marche
  11. Vivaio Forestale Regione Molise
  12. Vivaio Forestale Regione Piemonte
  13. Gestione forestale Regione Puglia
  14. Sardegna Foreste – Vendita piantine
  15. Vivaismo forestale Sicilia
  16. Toscana – Vivaio di Cerreta di Camaldoli
  17. Vivaio Trentino Alto Adige – Provincia di Bolzano
  18. UmbraFlor – Azienda Vivaistica Regione Umbria
  19. Vivaio Forestale Regione Valle d’Aosta
  20. Vivaio Forestale Regione Veneto (contenuto datato)

Consigli pratici

Per approcciarsi nel modo migliore all’acquisto presso un vivaio forestale bisogna tenere sempre in mente che non si tratta di un vivaio commerciale. Non date quindi per scontato che si tratti della stessa esperienza d’acquisto.  L’iter è spesso macchinoso, con pagamenti solo possibili tramite bonifico o bollettino postale.

Non esiste un customer care o personale addetto alla vendita, per cui può capitare di dover fare più viaggi per accordarsi sugli alberi da riservare o di ricevere informazioni non sempre corrette circa le disponibilità quando si chiama in sede (soprattutto nei casi di cataloghi incompleti o del tutto assenti online).

Si consiglia quindi, in caso d’informazioni lacunose, di verificare gli orari di apertura e di recarsi direttamente nel vivaio forestale più vicino chiedendo di parlare con il responsabile del vivaio forestale. E armatevi di pazienza, perché la persona potrebbe essere impegnata in altre mansioni prioritarie e quindi non essere immediatamente disponibile.

Il vivaio forestale della Regione Lombardia

Menzione d’onore al vivaio Regionale della Lombardia, con sede in via Galilei, 2 a Curno, in provincia di Bergamo, che spicca per organizzazione e trasparenza.

Per procedere all’acquisto si dovrà consultare il catalogo piante, accessibile a questo indirizzo: Catalogo vivaio Regione Lombardia

I prezzi sono estremamente competitivi: si va dall’1,1 euro per piante dai 30 ai 50 centimetri ai 3 euro per le piante di dimensioni superiori a 80 centimetri. Ci sono poi sconti per acquisti collettivi, che vanno dal 5% per un minimo di 50 piante al 30% per acquisti superiori a 5mila piante.

Le piante devono essere ritirate con mezzi propri a uno dei seguenti punti di ritiro:

  1. CURNO (Bg) – Centro Vivaistico Forestale Regionale  via Galilei, 2;
  2. GODIASCO (Pv) – vivaio forestale Località Bertignana;
  3. MORBEGNO (So) – via B. Castagna, 19;
  4. BRENO (Bs) – piazza Tassara, 3;
  5. GARGNANO (Bs) – via Oliva, 32;
  6. BIGARELLO (Mn) – via Carpaneta, 7 Frazione Gazzo;
  7. MAGENTA (Mi) – via Isonzo, 1 loc. Pontevecchio presso la sede del Parco del Ticino.
  • 25
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    25
    Shares

Ti potrebbe interessare anche...

Leave a Comment

Inline
Non perderti i prossimi aggiornamenti: seguici su Facebook!