Cucito 

Giochi da dentizione per neonato fai da te: template gratuito del coniglio di stoffa

I giochi da dentizione sono uno dei primissimi giocattoli che si possono offrire a un bebé. Spesso trascurati, sono invece utilissimi: aiutano il bimbo a intrattenersi, contribuiscono a sviluppare la manualità, offrono un po’ di sollievo dal fastidio alle gengive. In commercio è facile trovarne in plastica, mentre quelli in stoffa sono pochi, costosi e spesso non lavabili se non a bassissime temperature. Perché non realizzarne in modalità “fai da te”, con tessuti sicuri (addirittura avanzati da altri progetti, ne basta così poco!) e un costo decisamente abbordabile?

A seguire il template per realizzare un gioco da dentizione a forma di coniglio, a cui è possibile attaccare un anello il legno naturale, per offrire un’esperienza sensoriale aggiuntiva. Il destinatario lo adorerà!

Materiali

  • Template stampato da usare come cartamodello
  • Tessuto lavabile fino a 60 gradi, preferibilmente Oeko Tex. Per i neonati si consigliano tessuti monocromi, di varie consistenze, da poter lavare ad alte temperature per una migliore igienizzazione. Per i bimbi più grandi ci si può sbizzarrire con i colori.
  • Materiale per imbottitura certificato per uso su giocattoli
  • Bottoni automatici T5 e pinza per applicarli
  • Filo di cotone n.50 antistrappo di colore a contrasto sul tessuto scelto
  • Macchina da cucire
  • Spilli o mollette per imbastitura
  • Ago per ricamare
  • Inserto sonoro (opzionale) – è possibile aggiungere un inserto sonoro per trasformare il gioco da dentizione in un sonaglietto. In questo modo il bebé ne avrà una versione più rilassante da avere sempre a portata di mano nel proprio lettino e una più divertente per i momenti di attività e auto-intrattenimento.

Istruzioni

Stampare il template Coniglio giocattolo da dentizione (password per l’apertura del file: njnye.it) e riportarne i vari elementi sul tessuto prescelto con un gessetto o una matita da sarta.

A livello funzionale, il coniglio da dentizione non necessita di particolari decorazioni. I lattanti di pochi mesi lo apprezzano per la forma e quindi non è necessario aggiungere gli elementi del muso, più apprezzati da bambini dai 6 mesi in poi. Nel caso si opti per la decorazione, aggiungere in questo step col filo di cotone antistrappo gli elementi che compongono il muso su una delle due “teste” delineate nel tessuto. Procedere al taglio del tessuto.

Imbastire le orecchie e cucire a macchina a rovescio effettuando un primo giro con punto a zig zag e successivamente punto diritto con margine di cucitura pari a 0,5 centimetri. Rivoltare il tessuto, far uscire accuratamente la punta delle orecchie dall’interno aiutandosi con un ferro da calza o un uncinetto (o altro strumento abbastanza sottile da essere utile allo scopo ma sufficientemente arrotondato da non danneggiare il tessuto facendo pressione). Inserire un piccolo strato di imbottitura fatta di avanzi di tessuto e successivamente l’imbottitura in poliestere. Si consiglia di combinare i due materiali perché i bambini adorano mordicchiare e succhiare la punta delle orecchie, che possono essere bagnate in punta e messe in frigorifero per dare il massimo refrigerio.

Passiamo quindi al corpo centrale, che comprende una parte che chiameremo “testa” e un prolungamento che chiameremo “gancio”.

Stendere sul piano da lavoro il primo ritaglio, con la parte ricamata rivolta verso l’osservatore, posizionare le orecchie nel punto in cui le si vorrebbe veder apparire a lavoro ultimato e rigirarle verso l’interno. Sovrapporre il secondo ritaglio e imbastire la parte di testa con le orecchie all’interno.

Cucire a macchina effettuando un primo giro con punto a zig zag e successivamente punto diritto con margine di cucitura pari a 0,5 centimetri. Non effettuare cuciture nella parte inferiore.

Aggiungere l’imbottitura e l’eventuale inserto sonoro nella testa. Di inserti per realizzare sonagli ne esistono già pronti in vendita, ma è anche possibile crearne in modalità fai da te inserendo dei campanellini all’interno di tappi delle bottiglie saldati con la colla a caldo, ovetti di plastica, etc.. Per quanto protetti dall’imbottitura, metteteli alla prova per testarne la resistenza.

Una volta ultimato il procedimento è possibile chiudere l’elemento “gancio” optando per una di queste due modalità:

  • rapida: effettuare un punto a zig zag molto ravvicinato (o un adeguato punto ricamo per orlatura offerto dalla propria macchina da cucire) unendo i 3 lati liberi a doppio strato;
  • per esperte: effettuare il punto a zig zag su ognuno degli strati per impedire che il tessuto possa sfilacciarsi; ripiegare per ciascuno strato il tessuto verso l’interno di circa 5 millimetri, sovrapporre con cura gli strati perché siano perfettamente allineati e unirli con un punto diritto.

Aggiungere il bottone a pressione utilizzando gli appositi strumenti.

Non resta che effettuare un lavaggio per rendere il coniglietto pronto all’uso!

Accertarsi sempre che non ci siano parti removibili, che le cuciture siano resistenti e che

 

Ti potrebbe interessare anche...

Leave a Comment